Guida alla chiantella dell’ultimo dell’anno

29 Dec

Siamo alla fine dell’anno, è tempo di bilanci, tempo di tornare all’anno passato quando, proprio in questo periodo, elencavate i vostri buoni propositi:
Andare in palestra almeno due volte a settimana
Farsi un fine settimana a Londra
Spertosiare la segretaria dell’ufficio accanto 
Decidersi a seppellire il gatto in giardino. 
Quanti ne avete realizzati?
Se vi guardate allo specchio e siete sovrappensiero quasi vi spaventate urlando: “Marò, e che è quella massa di sebo?” Il vostro ultimo viaggio è stato a Grumo Nevano e solo perchè vi siete spersi sull’Asse Mediano. Con la segretaria ci siete usciti, siete andati a teatro, poi dal giapponese, infine in un bar, avete pagato sempre voi e alla fine lei vi ha salutato dicendo: “E’ stato bello, rifacciamolo”. E basta.
E tutto il vostro appartamento feta di micio in putrefazione, tanto che i condomini cacano il cazzo un giorno sì e l’altro pure all’amministratore per velocizzare l’ordine di sfratto.
Siamo sinceri: avete avuto un anno di merda!

Quindi qual è il modo migliore per mandarlo degnamente affanculo e dare il benvenuto al nuovo anno  inaugurandolo come si di deve?
Guardare l’intera Trilogia di Guerre Stellari?
Mannò, piccolo nerd che procreerà solo per gemmazione! Il miglior modo è farsi una bella chiantella propiziatoria.
Ma ATTENZIONE scegliere il giusto partner può essere molto pericoloso, anche perchè puntando sull’obbiettivo sbagliato si potrebbe rischiare un flop.
Per questo la UMBERTOSKJ’S IDEE MIRABOLANTI ha deciso di stilare per voi una miniguida per godere al meglio della vostra chiantella di fine anno.

 

EVITATE GLI ERRORI DA PRINCIPIANTI

Che poi sarebbero quegli errori che fanno prendere scuorno pure a Godzilla.

Che poi sarebbero quegli errori che fanno prendere scuorno pure a Godzilla.

Siamo pratici: siete ad una cena o ad un veglione e che fate? Puntate la più gnocca o il più figo del posto! Miei magnifici lettori questa è il miglior modo per non chiavare! Anche perché tanti altri stanno facendo la vostra pensata e lì in mezzo c’è di certo qualcuno che non voglio dire sia meglio di voi, ma è di gran lunga molto meglio di voi!
Quindi cosa fare? Puntare il più cesso?
Ecco il secondo errore da principiante. Dovete sapere una cosa infatti, per quanto è opinione comune che i cessi siano simpatici la cosa non è sempre vera, spesso i cessi sò pure antipatici, perchè si sentono brutti, vengono trattati come brutti e ovviamente un po’ di rosicamento di culo ce l’hanno. Così magari approcciate e quello/a vi tratta come se foste il cuore pulsante del suo grappolo di morroidi. E onestamente: voi veramente volete cominciare il nuovo anno prendendo un palo da un cesso?
Ma quindi, oh illuminante Umbertoskj, chi dobbiamo puntare?
Mie dolci menti desiderose delle endorfine dell’amore, vi rispondo subito:
– Quelli che hanno la faccia da chi pensa “Se neanche stasera trombo mi suicido col guttalax”
– I ragazzi e le ragazze bruttine che vengono scelti sempre per secondi o terzi (fateli sentire la vostra prima scelta e a mezzanotte potete anche rivolgermi un pensierino di ringraziamento)
– Gli amici con cui si è spesso scherzato con l’eventualità di farlo prima o poi… fateli bere, mettetela sullo scherzo e, in caso estremo, portate con voi una pillola di roipnol. 
– L’ex findanzato/a (possibilmente se è venuto col nuovo partner)

CONTROLLATE IL TASSO ALCOLICO
homer

Lo/a trovate attraente e, un po’ per culo e un po’ perchè avete evitato gli errori di sopra, siete ricambiati. Adesso dovete fare attenzione al suo tasso alcolico. Non prendere in considerazione questo particolare potrebbe rivelarsi fatale.
Se eccessivo potete finire a letto (o sul divano) con un corpo in coma irreversibile, potrebbe vomitarvi addosso, potrebbe scoppiare in lacrime e dirvi tutto ciò che non ha mai avuto il coraggio di dire al suo analista lacaniano; nel caso di una donna, se eccessivo, potrebbe collocare l’atto sulla linea maginot che separa una chiantella di capodanno da uno stupro; nel caso di un uomo, l’eccesso di alcol potrebbe influire sul processo idraulico che fa funzionare la sua erezione, rendendola praticamente nulla.
Quindi controllate quanto ha bevuto, con la scusa di preparare il cuba libre rifilategliene uno dove c’è quasi solo coca cola; state attenti a quanto mangia, deve essere abbastanza da assorbire buona parte dell’alcol ingurgitato.

FATE ATTENZIONE ALL’AMBIENTE

Non sapevo che immagine mettere, poi ho pensato alla Fenech e ho capito che poteva andare benissimo.

Non sapevo che immagine mettere, poi ho pensato alla Fenech e ho capito che poteva andare benissimo.

Non visto dicendo di avere a cuore l’ecologia, ma di controllare che ci sia fisicamente un luogo dove poter consumare la vostra triste, disperata e probabilmente insoddisfacente passione (però guagliù, avete chiavato l’ultimo dell’anno, battete cinque!)
Mi spiego meglio: non potete semplicemente spogliarvi e farlo sulla tavola davanti a tutti (a meno che questo non sia l’esplicito programma della serata) dovete trovare un luogo minimamente appartato.
L’ideale è la stanza da letto dei padroni di casa, ma se vi acchiappa il padrone di casa un poco poco secondo me si incazza. Sconsigliatissimo, invece, è il bagno: buono solo per una sveltina, ma mentre la fate – data la vostra sfiga – ci saranno almeno tre persone in fila a bussare perchè il greco di tufo si sta ripresentando sotto nuova forma.
In ogni caso, il momento migliore per dare via al momento di passione è quello in cui quasi tutti sono impegnati nel trenino e nel ballo, anche perchè in quel momento nessuno vi cercherà.

 

CONSIGLIO FINALE

Alla fine del vostro veglione, vi capiterà una cosa un po’ buffa: con discrete possibilità, la persona con cui avete pelliato vi chiederà se vi rivedrete. Mantenete la calma e rispondete: “Ma certo”. Mi raccomando, mentre lo dite siate tranquilli: tanto il numero di cellulare non gliel’avete dato, il contatto facebook neppure… mentre prova a trovarvi, secondo me, gli passa la voglia e si cerca un altro/a.

Advertisements

Se proprio devi, dici pure la tua!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: